Un nuovo premio a chi aiuta il made in Italy

Alla Camera dei Deputati il 2 dicembre si terrà la prima edizione del premio giornalistico internazionale ‘Italian Talent Award’ – promosso da Italian Talent Association

Il riconoscimento è rivolto ai rappresentanti dei media e a quelle eccellenze che maggiormente contribuiscono alla crescita dell’immagine, del lyfe style e dell’enogastronomia Made in Italy, incentivandone una più utile e ampia divulgazione in Italia e all’estero. Un premio speciale Italian Style andrà ad Anna Fendi, e ritirerà un premio anche il presidente dei ristoratori italiani in Usa Tony May, proprietario del prestigioso Ristorante ‘San Domenico’ a New York. Riconoscimenti I.T.A. saranno consegnati ad alcune scuole superiori del settore alberghiero.

La giurìa, presieduta dal direttore del ‘Giorno’ Mazzuca, è composta – fra gli altri – dal direttore del Tempo Chiocci, dal direttore del Messaggero Cosenza, dalla direttrice di Goodinitaly Giacomini, dal direttore del Tg2 Masi, dalla direttrice di Donna Moderna Monfreda e dalla direttrice di Skytg24 Varetto. L’informazione svolge un ruolo determinante nel far conoscere il nostro territorio, e al tempo stesso è utile per contrastare il falso Made in Italy nel Design, nella moda e nel Food: dai dati Eurispes, il valore dell’export del comparto agroalimentare è di 3 milardi di euro solo in Usa, mentre l’Italian Sounding, che conta un giro d’affari di 60mld nel mondo (24mld in nord America e 26 in Europa e nel resto del mondo), danneggia anche consumatori spesso inconsapevoli, e almeno due prodotti su tre commercializzati all’estero si riconducono solo apparentemente al nostro Paese.

Le aziende estere che utilizzano impropriamente segni distintivi e descrizioni informative e promozionali che si rifanno in qualche modo al nostro Paese, adottano tecniche di mercato che inducono il consumatore ad attribuire ai loro prodotti caratteristiche di qualità italiana che in realtà non posseggono, concorrendo slealmente nel mercato ed acquisendo un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza non solo italiana. L’iniziativa è patrocinata dal Ministero della Salute, dall’Ice, dalla Regione Lazio e dal Comune di Roma. La targa del premio è stata ideata da Ludovica Cirillo, giovane designer laureata a Londra alla Cass. London Met University, tra i 200 talenti italiani scelti dal Ministero della Gioventù.

Fonte Rainews.it: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/ITALIAN-TALENT-AWARD-b23858b1-1e78-4cd1-a43a-4665b71c7a1a.html

Condividi: