Ad di qua del Covid: Radio 2, podcast e le fusa del gatto le mie colonne sonore della giornata

di Maria Vittoria De Matteis


Posto che ho la fortuna di sfruttare ferie in esubero, per me questo periodo è d’oro, perché mi “costringe” a stare con me stessa.

Dopo un primo momento di smarrimento, e saper mia figlia in salvo, mi sono adattata presto al confino domestico. E proprio in questa casa che volevo vendere e che – invece – mi sto godendo come non mai.

Ho portato nel mio studio una pianta “da compagnia” che vedo orientarsi verso la luce di giorno in giorno. Ho allestito un angolo vintage per fare “ginnastica da camera”. Ho riordinato l’archivio foto-video digitale e quello cartaceo (ben 5 album!). Mi manca di riordinare una cesta, due cassetti e – ma è ancora presto – fare il cambio di stagione.

Immancabile la telefonata serale con l’amica/o di turno, sul morbido divano cremisi in salotto: non tralascio nessuno, vicino o lontano che sia. Da quando, a Natale regalai la mia tv alla colf, sono meno triste. Radio 2, podcast piacevoli e fusa del gatto sono le colonne sonore della mia giornata.

Giornata scandita da ritmi fisiologici, senza fretta né ansia, con tutto il tempo a mia disposizione. Beata solitudine… Fosse sempre così, Roma! Poi la noia stimola la creatività, e la fantasia non mi manca: ho fatto mascherine da regalare con i tappetini assorbenti per il gatto, doppia spesa per una barbona della mia strada e aggiorno il mio blog con notizie di servizio.

Per mezzo secolo ho viaggiato per il mondo, ora viaggio nel “mio” mondo.  E’ un banco di prova, questa pandemia perchè si vede quali sono i veri affetti: quelli che ti chiamano per sapere di te. Venendo già da una catastrofe (il terremoto del 2009) dove ho avuto molte perdite, spero che si trovi un senso a questa avventura. Io l’ho trovato.

see more in: www.goodinitaly/maria-vittoria-de-matteis.html

 

Condividi: